mercoledì 12 dicembre 2018
17.05.2014 - Redazione

Lions Ventimiglia, un service nell'entroterra contro il glaucoma

Ancora una volta i soci del Lions Club Ventimiglia hanno proposto alla cittadinanza i service sanitari dello screening dell'osteoporosi e del glaucoma.

Questa volta è stata scelta una località dell'entroterra, Airole, dove il mezzo polifunzionale con il logo Lions ha sostato tutta la giornata nella piazza principale.

Numerose le visite effettuate (39 per l'osteoporosi e 24 per il glaucoma) ma anche nutrita la partecipazione dei soci Lions che, hanno supportato il dr. Claudio Allavena (glaucoma) e la d.ssa Senia Seno (osteoporosi).

“E' stata una giornata bellissima – ha commentato il Presidente Fedele Andrea Palmero – perché alla soddisfazione di realizzare questo Service di comprovata utilità, si è  unita la gioia della partecipazione di tanti soci, alcuni con le loro famiglie, tutti uniti dal vincolo dell'amicizia lionistica  ”.

Ricordiamo, per la cronaca, che il glaucoma è una malattia insidiosa che, se non identificata per tempo, può condurre alla cecità. I Lions di tutto il mondo combattono da sempre la cecità prevenibile e, proprio per questo, sono stati definiti “paladini della vista”. E’ motivo di orgoglio, per i Lions di Ventimiglia, sapere che ogni anno vengono mediamente scoperti due/tre casi di glaucoma in fase preclinica; persone che altrimenti, con ogni probabilità sarebbero divenute ipovedenti o non vedenti.

L’osteoporosi, dal suo canto, è una patologia altrettanto insidiosa che, se non identificata e curata per tempo (ed oggi la ricerca mette a disposizione farmaci innovativi) conduce ad una fragilità ossea che può comportare fratture spontanee con esiti invalidanti o mortali e con un elevato costo sociale.

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo