mercoledì 20 novembre 2019
25.09.2011 - Antonio Vanzillotta

Bussana Vecchia, un itinerario di luogo unico ed incantato per rivelare ai turisti la sua bellezza

Dal Bussana Mon Amour al cirko Paniko questo borgo ha illustrato una scaletta di eventi da far confluire nella frazione sanremese un numero illimitato di turisti che hanno visitato gli scorci caratteristici e le botteghe di artisti

Bussana Vecchia è una risorsa culturale inesauribile del Ponente ligure, infatti ha concluso la stagione estiva con numerosi eventi e spettacoli di prima qualità. Questo storico borgo fu distrutto da un terribile terremoto nel lontano febbraio del 1887. Nell’1889 iniziarono i lavori per ricostruire una ‘nuova Bussana’ e senza prendere in considerazione le radici degli abitanti, questa cittadina fu trasferita 3chilometri più a valle, così il borgo fu definitivamente abbandonato. Nel 1959 arriva Vecchia Clizia, ceramista e pittore torinese che pensa di trovare in questo borgo terremotato il luogo ideale per fondare un centro artistico internazionale. Due anni dopo, con il poeta Giovanni Fronte ed il pittore Vanni Giuffré, fonda la Comunità Internazionale degli Artisti.

Comincia così il recupero degli edifici meno danneggiati, sfidando montagne di macerie con scarsi mezzi finanziari, senza luce, acqua, gas e fognature. A loro si aggiungono ben presto altri artisti provenienti oltre che dall’Italia, dalla Francia, dall’Inghilterra, dalla Germania, dall’Austria e dall’Olanda. Qualcuno di loro, ha stabilito qui la sua permanenza, altri si fermano ogni anno per periodi più o meno lunghi. Alla fine degli anni 60 la comunità conta un nutrito gruppo di artisti. Clizia abbandona Bussana Vecchia per fondare una scuola comunale di ceramica a Costigliole d’Asti.

La nuova vita di Bussana Vecchia, si deve proprio all’intuizione ed alla voglia di fare di quel gruppo di artisti che avevano creduto nel suo fascino senza tempo, avevano scommesso su un progetto lungimirante, spinti dal fascino di un luogo misterioso ed enigmatico. Da quegli anni, il paese è tornato a rivivere: botteghe d’antiquariato, negozi di artigianato, laboratori d’arte, che spesso diventano studi oppure ospitano esposizioni. Infine, a loro spese portarono acqua, luce, telefono e tutto quello che serviva. Infatti tutto quello che i turisti curiosano, acquistano e mangiano è prodotto da questi ‘ragazzi’ che arrivati in questo splendido borgo poco più che 20enni e adesso con i capelli bianchi raccontano questi aneddoti ai turisti che meravigliati da queste storie visitano questa località cartolina volentieri. Bussana potrebbe essere un luogo ancora più bella se Sanremo che è il comune di questa località le stesse vicino.

Invece mette sempre il bastone tra le ruote (dimezzando le navette che portano i turisti) in occasione del "Bussana Mon Amour con la presenza di Roy Paci"; e falcia tutti i suoi eventi oppure fa il possibile per ridurli con i suoi cavilli burocratici (sgomberando il circo Paniko; il primo circo itinerante senza animali arrivato a bussana). Questo piccolo paradiso e diventato meta di attori, artisti e capi di stato, come Mikhail Gorbaciov e sua moglie Raissa che nel lontano 1999 dopo essere stati al festival di Sanremo invitati dal conduttore Fabio Fazio, passarono un pomeriggio di tranquillità e pace tra gli abitanti festosi di Bussana Vecchia.

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo