martedì 12 novembre 2019
07.03.2012 - redazione

Bagnasco PDL: la Regione decida sul nuovo Galliera

comunicato stampa

 

“Il dibattito in Consiglio regionale sul costruendo Ospedale Galliera cartina al tornasole delle profonde spaccature di una Maggioranza che sui temi importanti non è in grado di produrre alcun risultato concreto. Il Protocollo d’Intesa del 7 luglio 2008 tra Regione Liguria, Comune di Genova e con i coinvolgimento della Sovraintendenza dei Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria, continua a subire le iniziative dilatorie di una parte consistente della Maggioranza Burlando”. Così dichiara il consigliere regionale del Pdl Roberto Bagnasco, anche Vice Presidente della Commissione Salute della Regione, che in aula questa mattina è intervenuto sulle vicende riguardanti la realizzazione del nuovo Galliera.

L’esponente del Pdl continua: “Alle sostanzialmente positive dichiarazioni di mantenimento degli impegni da parte dell’Assessore Montaldo si sono contrapposte le posizioni antitetiche dei consiglieri Benzi del Sel e Quaini dell’Idv. La presentazione del Piano Finanziario, la conferma da parte dell’Ente Ospedaliero dei 560 posti letto ad alto comfort alberghiero, il fatto che la Regione non debba spendere neanche un centesimo di più rispetto agli impegni finanziari previsti e stanziati, non hanno fermato le pretestuose argomentazioni provenienti da una parte della Maggioranza”.

“La realizzazione dell’Ospedale Galliera è l’unico intervento importante di edilizia sanitaria che sia possibile iniziare in questa legislatura. Lasciare immobili i finanziamenti già stanziati e vanificare l’importante impegno dell’Ente Ospedale Galliera rappresenterebbe un esempio di sperpero del denaro pubblico. Da una parte un nuovo Ospedale all’avanguardia modellato sulla centralità del paziente, ma anche un Ospedale Verde secondo le linee guida del Green Giude for Helth Care per le quali l’approccio ambientale pervade tutte le scelte da operarsi nel corso della progettazione. Dall’altra il lento inesorabile declino e sostanzialmente la drammatica chiusura di un ospedale che tanto ha rappresentato e che tanto rappresenta per Genova e per la Liguria tutta”, conclude Roberto Bagnasco.  

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo