giovedì 23 maggio 2019
16.05.2012 - REDAZIONE

Regione: adesione alla Campagna "salvaciclisti"

Comunicato stampa del Pd

L’utilizzo della bicicletta quale mezzo di mobilità sostenibile, anche per recarsi sul posto di lavoro, ma soprattutto la tutela dei ciclisti sulle strade, sono stati al centro di due ordini del giorno, proposti dal Consigliere Scibilia Sergio ed approvati all’unanimità in Consiglio regionale.

Nello specifico, la Regione Liguria si è impegnata ad aderire alla campagna SALVACICLISTI, partita dal quotidiano londinese “The Times ”, rilanciata con successo via web ed al momento oggetto di un disegno di legge presentato al Senato da forze politiche di maggioranza ed opposizione, riguardante otto punti programmatici essenziali a rendere più sicura la vita su strada dei ciclisti.

L’altro ordine del giorno , approvato sul tema, riguarda l’adesione alla petizione nazionale della FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) affinchè il lavoratore che si reca sul posto di lavoro usando  la bicicletta sia garantito da una copertura assicurativa “anche nel caso di percorsi brevi o di possibile utilizzo del mezzo pubblico”.

“Due appelli che ho ritenuto importante sottoporre all’attenzione del Consiglio – spiega il primo firmatario Sergio Scibilia, consigliere PD – perché l’incentivazione ad usare la bicicletta per motivi personali e di lavoro deve essere accompagnata da serie misure di sicurezza, da una specifica formazione  sul tema e da un generale cambiamento culturale a tutela dei ciclisti.”

“In Italia, negli ultimi 10 anni - spiega ancora Scibilia - ci sono stati 2.556 incidenti su strada che hanno coinvolto persone in bicicletta; nel 2010 siamo stati il terzo paese europeo per numero di morti tra i ciclisti. Sono dati allarmanti che necessitano misure strutturali vere e proprie, quali ad esempio sensori appositi per gli autoarticolati, incroci da ripensare nell’ottica di chi viaggia in bici, revisione dei limiti di velocità, investimenti da parte di ANAS in piste ciclabili. È auspicabile che il disegno di legge, nato dalla campagna Salvacicilisti, sia approvato dal nostro Parlamento”.

Per quanto riguarda l’appello proposto da FIAB, Scibilia ha sottolineato quanto usare la bici per andare al lavoro sia una pratica socialmente utile e meritevole: “Migliora l’ambiente, diminuisce il traffico, comporta un effettivo risparmio. Per tale motivo ritengo importante sottoscrivere l’appello FIAB perché l’attuale legge sia integrata in modo che chi va a lavorare in bici non sia penalizzato in caso di eventuale infortunio”.

 

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo