lunedì 19 agosto 2019
08.05.2012 - redazione

Regione: M. Scajola,"il servizio televisivo nell’entroterra va garantito"

Discussa questa mattina in Regione l’interrogazione presentata dal consigliere regionale del Pdl Marco Scajola riguardante i disagi ed i disservizi per i cittadini, in particolare della Valle Arroscia, dopo lo swich-off del segnale analogico televisivo.

“La situazione ha dell’incredibile – spiega Scajola – poiché nel 2012 pensare che ci possano essere nel nostro territorio zone come la Valle Arroscia che non abbiano la possibilità di vedere i canali nazionali ha dell’incredibile”.

Il consigliere regionale spiega: “Con il mio documento ho voluto interrogare e responsabilizzare anche la Regione relativamente ad una situazione che necessita un intervento ed un’azione da parte di tutti. Questi territori nonostante paghino il canone nazionale non hanno però la possibilità di vedere i canali Rai e le amministrazioni comunali, per sopperire a questa situazione, dovrebbero pagare una cifra che si avvicina ai 100 mila euro”.

“Trovo questa situazione non più tollerabile – continua l’esponente del Pdl - ed ho chiesto all’Assessore Guccinelli di adoperarsi per sostenere i diversi comuni che stanno facendo tutto quanto possibile per arrivare al più presto ad una soluzione. Da una parte sarebbe fondamentale un sostegno economico immediato per garantire l’installazione dei nuovi ripetitori ed eventualmente ripristinare i vecchi ponti della Comunità Montana”.

Marco Scajola conclude: “Dall’assessore ho avuto garanzie per un suo immediato impegno, vigilerò con attenzione che questo avvenga. L’entroterra spesso giustamente esaltato per le sue bellezze e le sue peculiarità, non può poi venire abbandonato a se stesso come in questo caso relativamente ad un servizio che invece dovrebbe essere garantito”.   

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo