mercoledì 21 agosto 2019
02.10.2012 - REDAZIONE

A scuola di web: cittadini "digitali" sempre più consapevoli...

E' questo che si propone l'incontro previsto domani a Chiavari, presso la Caserma Giordano Leone - sede della scuola Telecomunicazioni delle Forze Armate: educare ad un utilizzo consapevole e corretto delle nuove tecnologie.

“A scuola di web”, domattina, mercoledì 3 ottobre 2012, nella caserma “Giordano Leone”, sede della Scuola Telecomunicazioni delle Forze Armate di Chiavari.

 L’iniziativa, che si colloca all’interno del progetto “Giov@ni&Web” promossa dalla Regione Liguria vuole sensibilizzare i giovani tra i 16 e i 19 anni sulle problematiche legate all’uso consapevole del web, sui pericoli che questo può nascondere, sulla consapevolezza di essere “cittadini digitali”, e prendere quindi conoscenza dei diritti e dei doveri dell’utente di internet. Per saperne riconoscere le potenzialità e gli aspetti per una navigazione sicura.

Il progetto che sarà presentato a Chiavari prevede il contatto diretto con duecento studenti delle scuole di secondo grado delle quattro province liguri, cinquanta ragazzi per ogni provincia, che parteciperanno ai due seminari tenuti dagli esperti di comunicazione della Polizia Postale e delle Comunicazioni e della Scuola Telecomunicazioni delle Forze Armate. Gli studenti potranno visitare la caserma  vivendo unʼintera giornata a contatto con i propri coetanei e sotto la guida degli esperti di sicurezza informatica.

I duecento ragazzi selezionati, saranno poi inseriti in un nuovo percorso educativo che vede nella “peer education” il mezzo per la trasmissione dell’informazione tra coetanei. In partica, spiegano gli organizzatori,diventeranno loro stessi “insegnanti” trasmettendo ciò che hanno appreso durante la giornata, ai propri compagni di classe una volta tornati nelle rispettive scuole.

E’ infatti previsto che ognuno di loro tenga una lezione di un’ora nella propria classe, su indicazione ed in accordo con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria. Fra i presenti, domani, a Chiavari, il  presidente nazionale di UNICEF Giacomo Guerrera che ha coordinato il progetto per conto dell’assessorato alla Tutela del Consumatore della Regione Liguria, i rappresentanti delle Istituzioni firmatarie del protocollo d’intesa regionale in materia di sicurezza informatica nella scuola (Polizia Postale e delle Comunicazioni, Scuola delle Telecomunicazioni delle FF.AA., MIUR e CO.RE.COM) ,le Associazioni dei Consumatori che hanno collaborato nelle diverse fasi del progetto.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo