mercoledì 16 ottobre 2019
13.05.2012 - Marco Risi

Scena del crimine Convegno al Palafiori Foto-Video-Audio

SANREMO- Si è svolto nella giornata di ieri al Palafiori il convegno “La sicurezza sulla scena del Crimine” aperto ai volontari delle pubbliche assistenze agli operatori del settore ed ai cittadini.

le foto della giornata di ieri e dei vari relatori intervenuti

-ASANREMO- Si è svolto nella giornata di ieri al Palafiori il convegno “La sicurezza sulla scena del Crimine” aperto ai volontari delle pubbliche assistenze agli operatori del settore e ai cittadini.

La giornata ha preso il via con l’ intervento del Procuratore Capo della Repubblica di Sanremo Roberto Cavallone che ha trattato l’ argomento “ Codice Penale Limiti e Competenze dell’equipe Sanitaria” illustrando quali sono i limiti e le regole che un sanitario giunto sulla scena di un crimine deve o dovrebbe rispettare.

Dopo il Dottor. Cavallone ha preso la parola il Dr Vincenzo Genduso Sindaco di Taggia qui nella veste di psicologo, il Dr Genduso si è soffermato sulle reazioni da stress dei soccorritori, in particolare Genduso ha sottolineato il fatto che poter parlare degli episodi che durante i soccorsi capita di vivere aiuta i soccorritori a superare alcune delicate situazioni che gli si presentano davanti durante la propria missione.

Il convegno entra nella sua fase più cruda con l’ intervento di Marco Pellacani dell’ ASAC infermiere professionista. Pellacani ha mostrato diverse fotografie, di una crudezza che è difficile immaginare, di scene del crimine da suicidi a omicidi ad incidenti. Pellacani e presidente dell’ ASAC (Associazione Scientifica Anticrimine)ha condotto il suo intervento spiegando i vari protocolli ai quali i sanitari devono attenersi nel momento in cui si trovano nella sulla scena di un crimine.

Dare priorità a lla vita se vi sono dei feriti ancora vivi , nel caso la o le persone coinvolte siano decedute fare molta attenzione a non inquinare la scena del crimine applicando una serie di protocolli, fotografare se possibile la scena del crimine cosi come la si è trovata senza toccare o spostare nulla ecc ecc. La mattinata è poi proseguita con gli interventi dedicati al trattamento sanitario i relatori sono stati Walter Belcio “La Gestione sanitaria sulla scena del crimine ed il ruolo del team Leader”

Giuseppe De Maria “ruolo e responsabilità del Vigile del fuoco sull’Evento criminoso


Bruno Forzan “La formazione del volontario”.

Il pomeriggio si è aperto con la simulazione di interventi sulla scena del crimine (vedi Video Allegato) Hanno poi preso la parola i rappresentanti delle forze dell’ ordine il primo a parlare è stato il Tenente Paolo Bonfanti dei Carabinieri di Sanremo “Il sopralluogo :cenni sulle metodiche di repertazione e conservazione “(ascolta Audio).

La Dottoressa Simona Del Vecchio medico legale Sanremo “ Protocolli medico Legali” (ascolta Audio)

IL Capitano dei Carabinieri di Sanremo Gerardina Corona “La pubblica sicurezza sulla scena dell’ evento” in particolare il capitano Corona si è soffermata sugli aspetti pratici di garantire la sicurezza degli operatori e dei cittadini nelle prossimità delle scene di un crimine e ha esemplificato spiegando le regole di comportamento nel caso di ritrovamenti di pacchi bomba o di ordigni , come capitato qualche tempo fa a Santo Stefano al Mare. Ascolta l’Audio

Il Dirigente della Polizia di Stato di Sanremo Nicola Zupo sempre sul tema della sicurezza e dell’ inquinamento delle scene del crimine, in particolare zupo ha illustrato un caso da lui seguito a Pescara ove tutto faceva pensare ad un omicidio ma alcuni particolari emersi tempo dopo le indagini hanno rivelato che in realtà si trattava di un suicidio Ascolta Audio

Il Capitano della Guardia di Finanza di Sanremo Arianna Rovetto sempre sulla sicurezza ma trattando il recente caso della casa di Riposo Borea che ha visto le Fiamme Gialle coinvolte direttamente nelle indagini .

Files:
corona1.2 M
delvecchio1.2 M
bonfanti1.3 M
zupo824 K
 

le foto della giornata di ieri e dei vari relatori intervenuti


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo