mercoledì 21 agosto 2019
22.02.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Barbara de Luca: l’ex stella della nazionale femminile di pallavolo è ora allenatrice. Ponenteoggi l’ha intervistata.

Sarzanese di nascita ma “ventimiusa” doc, Barbara (92 presenze nella nazionale azzurra di pallavolo, due Coppe delle Coppe ed una coppa Cev con Modena ed un’altra Coppa Cev con Busto Arsizio; tutto tra gli anni ’90 e 2000) è tornata alla base. Da qualche mese allena la Salli’s Ventimiglia/Bordighera. L’abbiamo incontrata.

Bellissima e gentilissima Barbara si concede al nostro taccuino poco prima di dirigere, al PalaRoya di Ventimiglia,  l’allenamento delle Under 14 della Salli’s. Sarà, per lei, una lunga serata, visto che dopo l’under l’attende l’allenamento anche della prima squadra…Ma la pallavolo è il suo grande amore. Non è certo un sacrificio.

 Vero Barbara?

Si proprio così. Ho praticato pallavolo a livello agonistico per circa vent’anni. Mi è parso quasi necessario mettere a disposizione tutto ciò che avevo imparato in questi anni a favore di adolescenti che si avvicinano al mondo della pallavolo.

Tu carica di trofei e presenze in nazionale, hai patito qualche problema nel dover passare dal campo alla panchina?

Altrochè. E’ stato quasi un trauma dovermi privare della partita domenicale. Ora alleno, ma è talmente poco il tempo passato dal mio ritiro dalle gare che quando vedo la squadra in difficoltà durante la partita l’istinto è quello di “buttarmi” in campo a dare loro una mano.

Insomma la “testa” è, ancora, quella di una giocatrice professionista?

Sicuramente. Il caso vuole tra l’altro che, in assenza di una deroga in tal senso, io sia, in realtà, della Salli’s l’allenatrice in seconda e come tale non possa alzarmi, chiedere cambi ecc. durante la partita ma debba sempre mediare il “tutto” parlando con il nostro “capitano”…Una sofferenza indicibile...

Hai riscontrato delle differenze tra le under 14 attuali e quando, qualche anno fa, eri tu una under 14?

Non più di tanto. Io vivevo già di pallavolo ma come ti dicevo nel mio piccolo cerco di trasmettere la mia esperienza a queste ragazze. A me interessa più che il risultato in senso stretto che ci sia spirito di gruppo, educazione, serietà e rispetto negli allenamenti anche tra di loro. Questi sono gli ingredienti da mettere alla base nella creazione di un gruppo, di una squadra. E devo dire che ho la fortuna di lavorare con una Under 14 che ha subito recepito i miei consigli.

Temevo, in generale e questo vale, soprattutto per la prima squadra, di non riuscire a “trascinare” subito il gruppo con il mio entusiasmo. Per fortuna subentrata al vecchio allenatore, sono stata ben voluta da tutte.

Parlo così perché so per esperienza come sia difficile accettare un “cambio” di allenatore in corsa. Era duro anche per me quando giovavo. Poi anche il discorso di passare da una “guida” maschile  (Sergio Bruno) ad una femminile avrebbe potuto generare malumori. Ma dopo il necessario rodaggio stiamo costruendo un bel rapporto ed un grande gruppo.

La prima squadra mi risulta che sia molto giovane, vero? E come va il campionato?

Assolutamente. Pensa che abbiamo tra le titolari 5 under 18 e due under 16. Siamo una delle squadre di serie D con l’età media della “rosa” più bassa. Insomma costruiamo per il futuro in una realtà che ci sta seguendo via via sempre di più. Poi ovviamente è importante che anche voi giornalisti “diate” la giusta visibilità a sport che esulino dalla solita rotuine calcistica!

Il campionato va bene. Siamo in piena “bagarre” play off. Abbiamo perso malamente dieci giorni fa ad Alassio (3 – 0 n.d.r.) ma ci siamo subito riprese. Poi è stato probabilmente un calo fisiologico dopo una serie di vittorie consecutive (tra cui quella con la capolista Quiliano). Ora Mercoledì prossimo (domani n.d.r.) in casa con la Lega Pallavolo Sanremo ci giocheremo l’accesso ai play off promozione in serie C.

Ecco mi piacerebbe per quella serata vedere le gradinate del nostro campo piene di tifo e di colore (ricordiamo come la Salli’s abbia riportato la pallavolo femminile a Ventimiglia dopo sedici anni di assenza n.d.r.).

Lasciamo Barbara alle sue ragazze.

Allora tutti al PalaRoya domani sera (ore 21.00) …e forza Salli’s!

 

Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo